La famiglia Vallone

Fino a che memoria e scritti possono essere d’aiuto, la storia della Famiglia Vallone si è sempre intrecciata con quella del vino, come la vite fa con il legno.

La famiglia Vallone

Fino a che memoria e scritti possono essere d’aiuto, la storia della Famiglia Vallone si è sempre intrecciata con quella del vino, come la vite fa con il legno.

Stefano Vallone così come il padre Vito e il bisnonno prima di lui.

 

Una storia intrecciata nella vite

Intere generazioni della famiglia Vallone hanno dedicato tempo, vita e passione alle vigne e ai suoi frutti.

Una terra preziosa

Negli anni ’80, Vito Vallone e il figlio Stefano scoprono quale unicità si nasconde sotto l’aspetto roccioso delle Contrade Valso e San Nicola, insieme al suo antico villaggio Permenino nel territorio dell’Alcamese.

Una terra dalle componenti tanto preziose da meritare una cura speciale: acquistano i terreni, li bonificano liberandoli dallo scheletro di rocce e iniziano a produrre deliziosa uva da vino, esclusivamente per cantine sociali.

Un vento giovane

Qualche decennio più tardi,  Stefano Vallone trasferisce la missione di famiglia ai figli Gabriele, Vito e Fabio i quali si rivelano essere decisivi per la trasformazione della produzione: nasce il vino della famiglia Vallone e, insieme a lui, Tenute Valso.

Un vento giovane che porta nuove varietà e consapevolezze nei territori delle Tenute Valso: Nero D’Avola, Grillo, Cabernet Sauvignon, Perricone, Zibibbo e Syrah oltre, certamente, al classico e intramontabile Catarratto, vitigno autoctono, cuore dell’azienda con il quale viene prodotto l’Alcamo DOC.

Oggi, ricevendo il testimone dal padre, è Gabriele ad occuparsi in azienda delle attività tecnico-enologiche e il fratello Fabio ad aver preso le redini delle attività agronomica.

IMG-20190722-WA0036

Clienti felici,
Ottime recensioni

Si siamo fortissimi, fortissimissimissimi

4.5/5

Bellissimo troppo bbono mbare

Armando
5/5

Mamma mia mi scialai

Alfredo
4.5/5

Gabriele voglio un autografo t pregoooo

Sara